3 Ottobre 1226

 

  A poco a poco la celletta era divenuta del tutto buia…

Poi la sua voce tacque… .

Un silenzio profondo invase tutt’intorno…

Un silenzio che quella voce ormai non doveva più rompere.
Le labbra di Francesco si erano chiuse per sempre:…cantando era entrato nell’eternità.
Appena la voce del santo si tacque, tutto l’aere circostante fu riempito di un fremito improvviso e sonoro:era uno stormo delle fedeli amiche di Francesco, le allodole, che presero a volare in cerchio a bassa quota sopra il tetto della capanna dove lui giaceva e, cantando, venivano a dargli l’ultimo saluto….

Dalla vita di San Francesco
Dalla pace di Montecasale un augurio a tutti i Francesco.
immagine tratta da: http://www.sistemamuseale.provincia.ancona.it/
galleria%20immagini/falconara/francescana/19.%20Il%20sonno
%20di%20San%20Francesco.jpg

Annunci

Informazioni su giudig

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a 3 Ottobre 1226

  1. unapersonaintorno ha detto:

    Veramente la morte di alcuni ispira sacralità e rivela il Mistero.

    Grazie Diggiu, è un passo che richiama a rientrare in se stessi.

  2. utente anonimo ha detto:

    pace e gioia, cara diggiu, grazie di avermi fatto entrare nel silenzio di s. Francesco che oggi ricordiamo il suo transito la sua nascita in Cielo.
    Dolce sentire che non son piu’ solo, ma che fo parte di un immenso Amore che generoso…………che il Signore ci benedica mariella

  3. fiordicactus ha detto:

    Volevo farci un post, per quanto mi sono emozionata. Ma penso che qui da te, è meglio, alla larga dai tipi strani!
    Stasera mi sono “regalata” 1 ora e mezza tutta per me . . . Sono stata alla messa, per S. Francesco, col vescovo, la corale al gran completo, concelebrazione di tutti i frati, e di tutti i parroci della città . . . autorità con la fascia, tutte le armi militari, Presenti!
    La chiesa piena come a Natale . . . Qualche preghiera “cantata” in gregoriano . . . Spreco di incenso, che oltre la metà chiesa si sentiva il profumo . . ., non so quanti anni è che non sento una messa così . . . Non volava una mosca! E poi, vedere tra la folla il dottore incontrato in cardiologia e la vecchietta che quasi investo l’altro giorno, il signore che incontro spesso in posta e la ragazza che vedo fuori dalla scuola aspettare il bus, l’assessora che fa la fila con me al super mercato e la signora che fa la promoter per la Nutella!
    W la gente! Grazie a Dio e a San Francesco!
    Baci, R

  4. ciccio56 ha detto:

    Come si fa a non innamorarsi di un santo così????
    T.g.

  5. FLG ha detto:

    Che siano solo gli animali quelli capaci di magnificare Dio come si deve?! Mah…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...