crostini toscani…..

 

Crostini alla diggiu

 

Ingredienti per 4 persone

400 gr. Di fegatini di pollo freschi

200 gr. Di spezzatino di maiale

200 gr. Di spezzatino di vitello

Brodi di carne  per ammorbidire l’impasto (va bene anche con il dado)

70/80 gr di capperi

mezzo bicchiere di vinsanto secco o grappa secca.

cipolla, carota, sedano, prezzemolo, ciocca di salvia , mezzo limone intero, sale

 

Procedimento di cottura

Si lavano gli odori(cipolla, carota,sedano e prezzemolo) e si sminuzzano.

Mettere a bagno per circa trenta minuti in una terrina i fegatini di pollo, previamente sgrassati, su acqua fredda e aceto. (importante per non far sentire l’odore di freschino o uovo che dir si voglia)

Gli spezzatini di maiale e vitello devono essere fatti a dadolini per permettere a queste carni di cuocere bene con lo stesso tempo dei fegatini.

Mettere in un bel tegame il tutto, aggiungendo olio extravergine , sale, ciocca di salvia intera e il mezzo limone.

Fare cuocere, a fuoco non troppo alto,  fino a che tutta la carne non è cotta  e non appena comincia a rosolare aggiungere, facendolo evaporare alla svelta, il mezzo bicchiere di vinsanto.

Passare al tritacarne (possibilmente quello manuale) il tutto tranne il limone e la salvia che vanno buttati.

Rimettere la carne tritata sul tegame dove era stata cotta e al fuoco aggiungere, per ammorbidire l’impasto, il brodo, quanto basta .

Passare al tritacarne i capperi e aggiungerli all’impasto girando bene affinché il sapore sia assorbito.

Dopo un po’ assaggiare se il tutto va bene di sale.

Se si,  aggiungere un cucchiaio di gradina vegetale, tipo Vallé, che aiuta a tenere insieme l’impasto.

Se non fossero troppo saporiti o se a gusto personale  ami il sale, una volta ritirato il tegame dal fuoco,  aggiungere un po’ di pasta di acciughe , amalgamare e  lasciare il tutto fermo per almeno una notte.

Tostare il pane, possibilmente toscano, e spalmare sopra l’impasto preparato.

 

Buon Appetito!!!!!!

A Bivigliano sembra siano stati graditi. Sono spariti dai vassoi in un batter d’occhio. Sarà stata la fame? Per me erano venuti buonissimi, forse perché, contrariamente al solito, li ho mangiati in compagnia, e che bella compagnia!!!
Gentilmente, mi è stata richiesta la ricetta, eccovela.
Una informazione doverosa: in tutta la Toscana ci sono un mucchio di varianti alla ricetta base. A me è stata tramandata dalla suocera di mia sorella, che li faceva così con questo procedimento.

P.S.: Per Upi, niente spezzatino di vitello e se non trovi il pane toscano a lievitazione naturale, chiedimelo e te lo spedisco.

Annunci

Informazioni su giudig

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio.
Questa voce è stata pubblicata in allegria, amicizia, famiglia, toscana e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a crostini toscani…..

  1. unapersonaintorno ha detto:

    Boooni! Ma stavolta non ci metto manco i fegatini di pollo voglio vedere a cosa si attacca la mia allergia! ..Sì, lo so, senza neppure i fegatini..che crostini mi mangio..Sigh!

  2. cabasilas ha detto:

    Diggiu, questo post a tradimento, questo demone di mezzogiorno, per me che ho ancora 45 LUNGHISSIMI minuti prima di andare a tavola… è una tortura, un colpo basso… Mamma mia, sento il profumo… Sto per sveniii….

  3. giorgetto2rock ha detto:

    che bello.
    mi viene in mente un libro di cucina famoso, che ne so tipo l’Artusi:
    …prendere i fegatini, sciacquarli sotto l’acquacorrente e riporli…
    …cuocere a fuoco lento per circa trenta minuti…..
    …e tu, upi, dopo fammi sapere se c’era un pizzico troppo di sale… (con tanto di cellulare dell’artusi stesso per richiamarlo)

  4. diggiu ha detto:

    @Upi Ti autorizzo a togliere solo il vitello! Te lo ordino. La mia ricetta sta piangendo perché le sono venuti meno i suoi ingredienti più cari :-(( . Da te non me l’aspettavo!!!! Un ingredienticidio di massa.
    @Cabasilas Chiedo venia per l’acquolina in bocca. Mi perdoni se quando ci incontreremo la prossima volta allo “crudo sasso” te ne porto un assaggio? E’ la minima penitenza che mi può toccare ;-)))
    @giorgetto pensavo, tra me e me,(avrai sentito di sicuro il rumore del mio pensare, data la vicinanza geografica)che sarebbe il caso di buttare giù delle ricette chiamando la raccolta ART-UPI Che ne dici? SI può fare?

  5. anonimok ha detto:

    No! vvvve prego, l’Artusi no! Con tanti bei libri di cucina proprio quello andate a prendere?

    Diggiu, questa variante è molto appetitosa, ma ho un dubbio: perché la margarina? in assenza di Upi si può usare anche il burro?

  6. diggiu ha detto:

    @anonimok
    Altri mettono sempre il burro, ma siccome anche io devo fare attenzione al mio fegato, metto la gradina vegetale, che fa la stessa funzione. Il grasso di base deve essere l’olio extra vergine di oliva. Sappimi dire se li trovi gustosi. Grazie del tuo passaggio da me. 🙂
    diggiu

  7. unapersonaintorno ha detto:

    In assenza di Upi!???
    Ehi ma dove mi volete mettere??!!!

    …Come mi sento emarginata…

  8. giorgetto2rock ha detto:

    in assenza di upi?
    e che è il nuovo singolo della pausini?

    e, a proposito di romagnoli, pellegrino non si tocca, eh!!!

  9. anonimok ha detto:

    @diggiu: occhio con le margarine, che molte fanno più danni al fegato del burro.

    @upi: se sei allergica a latte e derivati, il burro in tua presenza non ce lo permetteremmo mai, sbagliamo?

    @giorgetto: dalle nostre parti “pellegrino” è anche un dispregiativo (specialmente se pronunciato “pellllegrino”). Il trattato dell’Artusi è pieno di gola, approssimazione e pregiudizi.
    Invece gli ingredienti principali in cucina e in tavola sono il cuore, l’attenzione e l’apertura alle novità.

  10. giorgetto2rock ha detto:

    si, ma io da buon romagnolo non posso non preferire il mio bravo Pellegrino Artusi da Forlimpopoli a qualunque altro cuoco al mondo…

  11. factum ha detto:

    Non ho tempo di confrontare le ricette con quelle della mia mamma, ma quando potrò…

    Inedito!
    Con Nhil il 2 Novembre (il giorno prima dell’arrivo di Giorgetto) siamo andati a visitare la tomba dell’Artusi a S.Miniato.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Immagine:Pellgrino.jpg

    FactumDevoto

  12. unapersonaintorno ha detto:

    Romagnoli? Ma il pellegrino non era russo? O_o
    Eh” le allergie dirottano verso l’ascetismo che ci volete fa’!

    PS@ AnonimoK: Sbagliate sì! Ecche eliminate ME allora invece del burro ??? :-))) Ma te guarda te!

  13. cabasilas ha detto:

    No! Giù le mani dall’Artusi! E’ uno dei libri di lettura che mi ha nutrito la fantasia e la memoria durante i miei anni di esilio brasiliano, quando dopo l’ennesimo arroz e feijao, fejiao e arroz, la sera mi leggevo le gustose ricette di Pellegrino Artusi da Forlimpopoli. Come non amare chi ti dice che “La migliore salsa che possiate offrire ai vostri ospiti è un buon viso e una schietta cordialità”. E citando il Brillat-Savarin: “invitare qualcuno è lo stesso che incaricarsi della sua felicità tutto il tempo che dimora sotto il vostro tetto”.
    Semplicemente d-i-v-i-n-o!

  14. anonimok ha detto:

    @cabasilas: l’Artusi predica bene ma a mio avviso razzola male. Molto meglio il famoso “talismano”, che tra l’altro è anche più vicino allo spirito di Brillat-Savarin di quanto sia l’Artusi.

    @Upi: ammemmepare che si è detto che eliminiamo latte&d, e non te 😉
    Ci scuserai poi se quando non ci sei e non ci vedi, continuiamo a farci le endovene di mozzarella di bufala, a fumare stilton, e a tirare su strisce di parmigiano e pecorino grattuggiato… sai, siamo drogati 😀

  15. fiordicactus ha detto:

    Concordo con Cabasilas . . . a mia madre, che si scusava con gli ospiti che si erano fermati sia a pranzo (concordato) sia a cena, (non previsto) per la pochezza del cibo della cena stessa . . . uno di questi disse “Anche un piatto di minestra di riso e prezzemolo, condito di “buona cera”* e in compagnia, vale più di un piatto chissà come!”
    *buona cera, equivale a buon viso, ma in dialetto bergamasco!
    Ciao a tutti R

  16. diggiu ha detto:

    @upi non sentirti emarginata, c’è sempre la tua mamy in seconda 😉
    @giorgetto @aninomok, @cabasilas mi inchino all’Artusi 🙂
    @factum c’è tutto il tempo e se quelli della tua mamma sono più buoni, posso capirti 😉
    @upi vedi sopra
    @fiordicactus eheh, anche la mia nonna diceva sempre: Val più un buon viso che una buona pietanza.
    E lo credo profondamente anche io
    ….mi sa che ci ritroveremo nel girone dei golosi, se continueremo a farci venire l’acquolina in bocca!

  17. voiceofsilence ha detto:

    la prossima volta non mi lascio sfuggire un’occasione del genere ..

    ricetta ed occasione inserite tra le preferite

    ^_^

    un abbraccione !

  18. unapersonaintorno ha detto:

    Ambè anonimok! Me pareva! 😉
    Quando non ci sono, potete pure fare il bagno nella fonduta, ci ho beccato 5-6 amici miei..e secondo me è proprio da intervento unità antinarcotici. Non si spiega.. Bleah!

  19. cabasilas ha detto:

    Anonimok!
    Sarei tentato di mandarti i miei padrini per determinare il fornello e gli ingredienti per il duello e così difendere l’onore di Pellegrino!
    :-)))

  20. giorgetto2rock ha detto:

    la “disfida del passatello in brodo”

  21. Lianna ha detto:

    …crostini appetitosi! :))
    Grazie della gioia che lasci!

  22. fiordicactus ha detto:

    Ma questo duello, è riservato solo ai Gentiluomini, come era per i duelli all’alba, (dietro il convento delle carmelitane) ho possono esserci anche le Dame a osservare . . .e assaggiare?
    Ciao R

  23. anonimok ha detto:

    Cabasilas!
    L’onore dell’Artusi è poco difendibile, ed ho gli argomenti per provarlo. E se poi tu riuscissi a provare il contrario (ma sul serio, senza artifici…), sarebbe solo guadagno per tutti noi.

    Al momento però, se permetti, preferisco concentrarmi su questioni di maggiore importanza. Come, per puro esempio ;-), sperimentare al più presto questa ricetta di diggiu.

  24. utente anonimo ha detto:

    buon inizio di settimana.Deborah

  25. cabasilas ha detto:

    Anonimok, retrocedo e m’inchino!
    In effetti, avendo già sperimentato i crostini di diggiu, non posso che darti ragione: sono assolutamente superiori sia all’Artusi che a qualsiasi altro. Buon appetito!!

  26. FLG ha detto:

    Ahem…come dire…gnam gnam…e io!? Quanto costa il tutto, cuoca compresa?
    Mica per altro ma mangiarmeli da sola non è mica la stessa, eh!! 😦

  27. diggiu ha detto:

    @vos vedremo se manterrai la promessa! :-))
    @upi tu prega che siano sempre presenti i tuoi body-guards nessuno oserà attentare alla tua upesca allergia.
    @kjjaEeevvvaiii,dalla Germania con appetito!
    @cabasilas niente duelli tra queste pagine, solo allenamenti mandibolari, per chi vuole….
    @giorgetto Mmmmh che buoni i passatelli, ma se il brodo è veramente buono.
    @lianna prova a farli e sappimi dire. ;-))
    @fiordicactus e no, cara fiordicactus, le dame dietro ai fornelli a cucinare, qualcosa di buono e saporito, onde far desistere i duellanti.
    @anonimok Che la curiosità e la fame, abbiano messo a tacere le armi?
    @cabasilas Grazie per la pubblicità 😉
    @FLG Tranquilla Flà, si mangeranno insieme, parola di diggiu! ;-))))))

  28. absorbeat ha detto:

    Ciao Giuliana, come va? Era da un pò che non venivo a trovarti! Che bella questa idea delle ricette, molto molto saporita soprattutto per chi ha kili di troppo. Peccato che da un pò di tempo a questa parte sono a dieta. Cmq sono convinto che tu sei una bravissima cuoca!!! Un abbraccio…
    By Enzo

  29. graciete ha detto:

    Riproverò adesso che posso leggere per bene la ricetta, gli appunti che avevo preso erano incompleti.

  30. fiordicactus ha detto:

    Preparativi culinari[..] Domani sera arrivano da Roma, la FigliaPiccola col suo AmatoBene e canina al seguito. Il Figlio e l’Udmv, lavorano almeno fino alle 12,30 (il padre, forse qualcosa in più!). Io, ho deciso di rimpinzarli ben bene, e domani sera offrirò [..]

  31. Pingback: profumo di cucina | Hopeandloveislife. Il segreto della vita

  32. cautelosa ha detto:

    Sono convinta che debbano essere una delizia già guardando la fotografia…
    Augurissimi e buon appetito!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...