La Galilea, Nazareth e d'intorni prima parte.

Giovedì 10 Giugno 2010
Subito la Santa Messa in Basilica  , il cuore di tutta Nazareth è nella grotta dell'Annunciazione,  con momenti intensissimi di preghiera. E' un luogo che induce al silenzio e all'introspezione.  
Da quell'"Eccomi" è iniziata la storia della Salvezza umana.  Poi ci siamo arrampicati per le strade che portano ai luoghi della vita di Maria, di Giuseppe e di Gesù. Prima le vecchie rovine del villaggio di Nazareth, sotto la basilica, poi la piccola chiesetta ortodossa che racchiude il pozzo del villaggio , con la sorgente ancora funzionante; poco distante da qui la casa  di Giuseppe, sotto la chiesa omonima ( poi casa della santa Famiglia). Attraversando il piccolo Suq di Nazareth arriviamo alla Sinagoga , dove Gesù già adulto proclamò solennemente la sua vocazione profetica. Lc 4,16-30. Una full immersion nella Parola che ciascun luogo visitato richiama alla memoria. 
Si fa ora di pranzo e ritorniamo in albergo. Nel pomeriggio ci aspetta il monte Tabor, che dista poco da Nazareth. Arriviamo alla base della strana montagna, a forma di panettone, e con taxi-pulmino arriviamo in cima.
La basilica della Trasfigurazione è imponente e intorno ha le rovine della vecchia costruzuione bizantina con annesso monastero benedettino dell'epoca delle crociate.
All'interno della chiesa ci sono splendidi mosaici delle trasfiguazioni di Gesù.
Tra le rovine del monastero, sotto l'ombra delle piante, una bellissima condivisione in piccoli gruppetti, tra i compagni di viaggio.
Alla sera, dopo cena ci aspetta un momento di adorazione notturna in basilica, ricordando le persone che abbiamo portato con noi laggiù. Poi nanna presto perché il giorno dopo ci aspetta un'altra giornata molto, ma molto intensa.
..continua
 
  

Annunci

Informazioni su giudig

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio.
Questa voce è stata pubblicata in amore, fede, gioia, libertà, luce, maria, memoria, mistero, pace, pellegrinaggi, preghiera, salvezza, silenzio, testimonianza, verità, vita. Contrassegna il permalink.

3 risposte a La Galilea, Nazareth e d'intorni prima parte.

  1. utente anonimo ha detto:

    Deve essere fantastico vivere i momenti della vita di Gesù, ti ividio un pochino. Gian di talità.

  2. danielafenice ha detto:

    Mi incanto a leggerti e ad ammirare le tue foto!!!Forse un giorno riuscirò ad andarci pure io, chissà!!!

  3. FLG ha detto:

    Ricordo che ci sono delle piante che sanno di limone ed hanno semini piccoli sul dorso delle foglie. Un profumo delizioso.Luogo suggestivo!Letto … e 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...