giornate così

Le ultime due settimane sono state molto intense. Volate letteralmente, fino a martedì scorso. Poi giornate dedicate a fare lavatrici su lavatrici, essendo rientrato il figlio dalle ferie. E' stato tutto un tempo dedicato a stendere il bucato e ritirarlo poco dopo, grazie all'asciugatura facilitata dal bel tempo e dal vento, che sempre ha soffiato leggermente in  queste giornate serene. Un bellissimo concerto de gli Amici della Musica, di cui sono segretaria,  sistemazione delle incombenze burocratiche post concerto e sono arrivata ad oggi, che fin dal mattino si è dimostrato stranamente sul riflessivo andante.
Bilanci del tempo speso ultimamente, cose fatte, cose non fatte, persone incontrate e altre no, ricordi felici, altri meno, desideri inappagati e sorprese improvvise. E' come se il tempo mi fosse corso a latere della  vita, come le verghe del treno, che si accompagnano ma non si incontrano. Un discreto peso lo ha avuto la mia sindrome metereopatica. Alternarsi di nuvoloni alti,  più o meno grigi, che hanno oscurato la luce minacciando pioggia. Una malinconia spessa che ha tolto lo smalto alla giornata e che si è preannunciata la notte scorsa. Sono certa che è momentanea e che passerà presto, però adesso ci sono dentro fino al collo.  Ma niente paura, le giornate così mi sono sempre servite per capire quello che non va, che poi è sempre la stessa causa che si ripresenta periodicamente.
Una bellissima canzone, magistralmente interpretata da Ornella Vanoni  e la frase finale di un vecchio film, che amo molto, hanno una saggezza senza fine:

"Domani è un altro giorno"  

 

Annunci

Informazioni su giudig

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio.
Questa voce è stata pubblicata in desiderio, futuro, introspezione, memoria, metereopatia, nuvole, pensieri, silenzio, sofferenza, speranza, vita. Contrassegna il permalink.

3 risposte a giornate così

  1. Perlomeno per me, più passano gli anni, più  godo questi momenti di "riflessione" interiore, li vivo con più accettazione, prima ricordo era solo rabbia, ora c'è malinconia ma anche serenità, ora so dove andare a rifugiarmi, ma soprattutto si fa sempre più radicata la certezza del domani che sarà tutta un'altra "storia". Un abbraccio. Ciao, Tea

  2. ciccio56 ha detto:

    Infatti domani è sabato! Oggi venerdi!

  3. diggiu ha detto:

    @illeone: Anche per me sono salutari, ma dopo che sono passate. E' una strana sensazione che mi acchiappa all'improvviso e che lascia dietro se uno strascico che mi impaturnia un po! Ma niente di grave. Abbraccio di ritorno.@ciccio: vedo che sai bene la consecuzione dei giorni della settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...