Ancora il 2 novembre…

Il tempo splendido, così come lo preannunciava il tramonto rosso fuoco di ieri sera, e un desiderio nel cuore di venire a farmi un giro anche oggi per farvi visita, nonostante non ami andare al cimitero il due novembre. Troppa confusione e poche le persone intente a recitare una preghiera in silenzio. Ho approfittato di un strappo dato dal figliolo e passo dopo passo, con la borsa contenente lumini e accendino, sono arrivata al camposanto verso le quindici. Sono entrata dalla parte nuova ma non mi sono fermata perchè la mia destinazione era arrivare lassù, nella parte più vecchia.  Mi incrocio con un mare di persone, posizionate a crocchi più o meno numerosi. Comincio a sgranare i chicchi del mio rosario pregando per tutti i defunti dimenticati. Nella parte centrale del cimitero si percepivano preghiere da un altoparlante, prima distanti poi, man mano che avanzavo nel mio itinerario, sempre più nitide. Un sacerdote e alcuni diaconi si apprestavano alla celebrazione di una Messa in suffragio di tutti i  giovani defunti degli ultimi venti anni. Faccio il giro largo e salgo nella parte superiore dove sono sepolti quasi tutti i membri della mia famiglia e molte persone di mia conoscenza. La luce del sole, baciava le tombe e i cipressi sempreverdi,  si stagliavano nell’azzurro intenso del cielo, proprio come fossero pennelli intenti a tracciare pennellate qua e là in una tela grandissima, sgombra da nubi. I miei “requiem” non sono stati interrotti anche quando incrociavo qualche conoscente, solo un sorriso e passavo oltre. Arrivo da mamma Gilda e babbo Dino. Accendo un lume che posiziono in mezzo alle due foto e mi fermo ics tempo, che non saprei determinare. So solamente che stavo bene davanti a loro. Stessa cosa davanti a nonna Anna e nonno Amadio. Anche per loro preghiere e mi sembrava che nonna Anna gradisse. Uno ciao, passando, al mio amico Don Angiolone,morto troppo giovane e già mi ritrovo davanti agli zii Giannina e Bruno, davanti alla Rosa, col marito e la piccola Anna, alla Maria, cara amica infermiera, ai genitori della mia amica Clara. Riscendo le scale e mi soffermo per un caro saluto a Don Alberto, Luigino,Mila(che adoravo perché mi chiamava Giulianina) Matilde, mia compagna di scuola che all’improvviso è mancata, come Luigino. Un’altro saluto e una preghiera ai nonni di mio figlio e arrivo dalla mia  amica Rosy, dalla cara Clotilde. E’ la volta della zia Attilia, di Gigi, mio vicino di casa, morto prematuramente. Il Prof.Panerai, insigne primario medico del locale ospedale, ove ho lavorato, poi Delfo,il cugino Mariolone e l’amico Guido. Non ho ancora finito, ma devo entrare nella parte nuova e mi incammino in quella direzione. Faccio slalom con il viavai delle persone senza fermarmi. Eccomi a salutare la cara Alessandra, mia stimata collega di lavoro, poi, vicini a lei, i miei zii Bruno e Nada. Un pomeriggio all’insegna della preghiera e dei ricordi, più o meno nitidi. Sono stata premiata perchè non ho avvertito fastidi per la presenza maleducata di un sacco di persone che si sono date appuntamento al cimitero per raccontarsi le ultime novità. La mia mente era collegata col mio cuore, dove sono sempre vive le persone a me care. Al cimitero c’erano i loro “gusci” ma il loro spirito mi accompagnava durante tutto il giro. Sono ritornata a casa a piedi, sfruttando il bellissimo tempo per una passeggiata. A casa in tempo per fotografare il tramonto all’orizzonte, dietro il quale, nella Luce che non tramonta mai, c’erano tutti i miei cari.

Tramonto del due novembre 2014

Tramonto del due novembre 2014

Annunci

Informazioni su giudig

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio.
Questa voce è stata pubblicata in affetto, amicizia, amore, colore, fede, pensieri, ricordo, sole, speranza, spirito, vita. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ancora il 2 novembre…

  1. nihilalieno ha detto:

    Un cuore affollato, anche se grande!!! Un abbraccio a te e a tutti i tuoi!

  2. ciccio56 ha detto:

    Luce eterna……………. Tanta gioia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...