“Gilda che attende Dino tra l’edera”

Anche quest’anno siamo arrivati all’ultima settimana di novembre. In questi giorni, il 24, mamma Gilda, se fosse stata tra noi, avrebbe compiuto un secolo. Ne ha vissuti solo 35 di cento mentre dopo 5 giorni, dal 24, babbo Dino ne avrebbe compiuto 108. Lui è stato più fortunato, si fa per dire, perchè ne ha vissuti ben 55.

Ogni anno mi proietto indietro nel tempo per cercare di trovare uno straccio di ricordo di questi loro compleanni, ma la mente si perde e non trova niente. Del resto mamma non l’ho conosciuta e il babbo aveva altro per la testa invece di festeggiare. Comunque ho sempre trovato, fra le loro cose in casa, un qualcosa che me li facesse ricordare. Ho sfogliato le loro cartoline, testimonianza preziosa della loro storia. Babbo Dino, fiorentino doc, scriveva alla sua amata Gilda tutto il suo amore. Non c’erano i telefoni e affidavano le loro espressioni tenere, a volte sgrammaticate, al retro delle cartoline di allora. Grafie piccole piccole, per sfruttare al massimo lo spazio dietro, seguendo linee diagonali e occupando anche la parte destinata agli indirizzi. Venivano messe dentro una busta e spedite. Avranno di certo atteso, se i loro compleanni cadevano nei giorni feriali, e con tanta impazienza, il postino. Del resto l’amore non poteva attendere.In questa cartolina c’é tutta la loro tenerezza. Immagino la faccia di mamma Gilda quando ha preso in mano questa cartolina del babbo. Il retro è fittamente scritto tanto da continuare la scrittura nel fronte! “Gilda che attende Dino tra l’edera”

6376042475_c6da10130d_bGrazie babbo Dino e mamma Gilda di queste chicche che conservo con grande affetto e che mi parlano di voi. In una triste serata di novembre, umida e nebbiosa, risfogliarle mi ha donato gioia e un raggio di sole.

Annunci

Informazioni su giudig

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio.
Questa voce è stata pubblicata in affetto, auguri, autunno, compleanno, tenerezza, vita e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Gilda che attende Dino tra l’edera”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...